GALLERIE D’ARTE PALAZZO ZEVALLOS STIGLIANO

PARTNER

Palazzo Zevallos Stigliano, sede museale a Napoli di Intesa Sanpaolo, sorge nel cuore di Napoli, in via Toledo. Fu edificato a partire dal 1635 su commissione del ricco mercante spagnolo Giovanni Zevallos, dal 1639 duca di Ostuni. La dimora, intorno al 1653, fu venduta a Giovanni Vandeneynden, mercante fiammingo che vi radunò una straordinaria collezione d’arte. Nel 1688 per vicende dinastiche e matrimoniali, il Palazzo passò a un ramo di una delle più influenti famiglie aristocratiche di ambito romano e napoletano, i Colonna. Per diversi decenni la sfarzosa residenza fu al centro della vita aristocratica cittadina accogliendo spesso, per varie occasioni ed eventi, la nobiltà napoletana e la stessa famiglia vicereale.

Dal 1898 la Banca Commerciale Italiana cominciò una campagna di acquisizione del Palazzo che si concluse nel 1920. All’architetto Luigi Platania fu chiesto di adeguare l’edificio alle nuove funzioni. Il grande cortile seicentesco venne trasformato in Salone per il pubblico, il piano ammezzato aperto in balconate di gusto Liberty, l’intero invaso coperto da un lucernario vetrato in stile tra Belle Époque e Floreale.

La selezione di dipinti antichi esposti nelle Gallerie di Palazzo Zevallos Stigliano offre un’antologia in grado di tratteggiare, per grandi linee, un profilo delle vicende salienti della pittura a Napoli nel corso del Sei e Settecento, dal tragico Martirio di sant’Orsola, capolavoro estremo di Caravaggio, fino all’Ottocento. Le opere di Vincenzo Gemito infine formano un insieme di altissima qualità, uno dei nuclei più importanti del grande artista. Si tratta di terrecotte, bronzi e disegni che, dagli anni Settanta dell’Ottocento agli anni Venti del secolo successivo, documentano la sua straordinaria parabola artistica.

Lo splendido salone di Palazzo Zevallos Stigliano accoglie eventi per 99 ospiti. Gli eventi vanno da meeting, conferenze, performance e concerti accompagnati da cocktail o cene placée. Gli ospiti sono immersi in uno spazio unico, risultato di un ingegnoso restauro compiuto negli anni ’20 del Novecento quando il palazzo venne interamente destinato a ospitare la sede della Banca Commerciale Italiana a Napoli. L’attuale salone, infatti, venne ricavato dall’antico cortile dell’edificio, coperto da un’imponente vetrata policroma con decorazioni tra Belle Époque e floreale. Ricchi ornamenti e specchiature in marmo contribuiscono ad arricchire l’ambiente in un interessante connubio con i severi elementi in piperno e tufo grigio. L’antico bancone in legno con lampade in ottone che accoglieva gli sportelli della Banca percorre ancora oggi lo spazio del salone aggiungendo una nota originale all’ambiente.

Palazzo Zevallos - Sale Meeting

NOME SALACAPACITÀ
Salone99 posti